Home page
English | 
 

| Cerca     
 

 
Privacy Policy    Attività di trasferimento fondi tramite SWIFT

A  A  A  |    Vota   |       |  Feed rss UBIbanca  |  

 
Pagina aggiornata al 13/02/2017 14:05:11

   
 
Chi siamo

UBI Banca S.c.p.A. (di seguito la “banca”), in qualità di titolare del trattamento, a integrazione dell’informativa generale già resaLe, La informa che, per dare corso a operazioni finanziarie internazionali (per esempio, un bonifico transfrontaliero) e ad alcune specifiche operazioni in ambito nazionale (per esempio, un bonifico di importo rilevante), da Lei richieste o di cui Lei è beneficiario, è necessario utilizzare un servizio di messaggistica internazionale.

Tale servizio è gestito dalla “Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication” (Società per le telecomunicazioni finanziarie interbancarie mondiali - SWIFT) avente sede legale in Belgio
(v. http://www.swift.com per l’informativa sulla protezione dei dati personali).

La banca comunica a SWIFT (titolare del sistema SWIFTNet Fin) dati riferiti a chi effettua le transazioni (quali, per esempio, i nomi dell’ordinante, del beneficiario e delle rispettive banche, le coordinate bancarie e la somma), dati necessari per eseguire le transazioni medesime.

Allo stato le banche non possono effettuare le suddette operazioni richieste dalla clientela senza utilizzare questa rete interbancaria e senza comunicare a essa i dati sopra indicati. L’eventuale rifiuto di conferire i dati comporta quindi l’impossibilità di dare seguito alle operazioni richieste. Il trattamento dei Suoi dati viene effettuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

Inoltre la banca La informa sul fatto che:

a) tutti i dati della clientela utilizzati per eseguire le predette transazioni finanziarie attualmente vengono – per motivi di sicurezza operativa – duplicati, trasmessi e conservati temporaneamente in copia da SWIFT in un server della società sito negli Stati Uniti d’America;

b) i dati memorizzati in tale server sono utilizzabili negli Usa in conformità alla locale normativa. Competenti autorità statunitensi (in particolare, il Dipartimento del tesoro) vi hanno avuto accesso – e potranno accedervi ulteriormente – sulla base di provvedimenti ritenuti adottabili in base alla normativa Usa in materia di contrasto al terrorismo. Il tema è ampiamente dibattuto in Europa presso varie istituzioni in relazione a quanto prevede la normativa europea in tema di protezione dei dati personali.

Come già indicatoLe nell’informativa generale a Sue mani, Le ricordiamo che in ogni momento Lei potrà esercitare i diritti previsti dall’art 7 del D. Lgs. n. 196/2003 e cioè conoscere quali dei Suoi dati vengono trattati, farli integrare, modificare, cancellare (in caso di violazioni di legge) nonché opporsi al loro trattamento, rivolgendosi al personale dell’agenzia dove è radicato il rapporto oppure inviando richiesta scritta a Unione di Banche Italiane – Tutela Privacy, piazza Vittorio Veneto 8, 24122 Bergamo – BG.