Home page
English | 
 

| Cerca     
 

 
Responsabilità sociale    Collettività    Solidarietà internazionale - Campagne UBI Banca - CESVI

A  A  A  |    Vota   |       |  Feed rss UBIbanca  |  

 
Pagina aggiornata al 23/11/2017 15:55:29

   
 

TOOLBOX

CalendarioContatti
ComunicatiBilanci
PresentazioniArchivio
RSSAlert

 

Collettività    Solidarietà internazionale - Campagne UBI Banca - CESVI

Tra le partnership più significative del Gruppo c'è sicuramente quella con CESVI, importante ONG italiana nata a Bergamo, che negli anni abbiamo sostenuto in tanti progetti di solidarietà internazionale con campagne di marketing sociale innovative.


EMERGENZA NEPAL

Il 25 aprile 2015, un devastante terremoto di magnitudo 7.9 ha sconvolto il Nepal: il bilancio è di 8.631 morti, comprese le 154 vittime della scossa del 12 maggio. Gli sfollati sono oltre 3 milioni, l’equivalente dell’intera popolazione di Roma.


Supera i 100 mila euro la somma ottenuta da Cesvi per il Nepal grazie alla raccolta fondi lanciata da UBI Banca immediatamente dopo la tragedia. Al contributo diretto della Banca si sono aggiunte moltissime donazioni dei correntisti, confermando una straordinaria generosità che già si era manifestata su altre gravi emergenze internazionali, come le devastanti alluvioni del Pakistan o la crisi alimentare del Corno d’Africa.

 
Emergenza Nepal

 

Download



  Raccolta fondi per il Nepal (PDF, 154,6 KB)  (PDF, 154,6 KB)

 

CESVI sUBIto PER IL CORNO D'AFRICA

Nell'Africa orientale (Somalia, Kenya ed Etiopia) la peggiore siccità degli ultimi 60 anni sta devastando raccolti e bestiame, 10 milioni di persone sono in fuga alla ricerca di acqua, cibo e cure.

CESVI ha deciso di indirizzare i propri soccorsi a Dadaab, il più grande centro profughi del mondo al confine tra Somalia e Kenya, dove oltre la metà dei 400 mila sfollati sono minori.  E' necessario garantire l'igiene sanitaria, contro l'insorgere di epidemie, ma soprattutto occorre proteggere e sostenere l'infanzia con un servizio di cure mediche e

 
CESVI sUBIto Corno d`Africa

assistenza psico-sociale.

Anche in questa occasione, dopo Pakistan, Myanmar e Bangladesh, UBI Banca ha deciso di devolvere un proprio contributo a CESVI e di sostenere la sua campagna di raccolta fondi mettendo a disposizione la rete dei 1.900 sportelli per raccogliere le donazioni della clientela.

Attraverso le filiali del Gruppo, UBI Banca ha raccolto le generose donazioni della clientela che, moltiplicate dal sostegno della Banca, hanno assicurato alla fine del 2011 un risultato di 100.000 euro.

I fondi raccolti sono stati utilizzati da CESVI per  la distribuzione di kit igienico-sanitari e per il rafforzamento delle attività già consolidate in materia di salute pubblica, con un’attenzione particolare alla protezione dell’infanzia tramite servizio dedicato di cure mediche e assistenza psico-sociale. In seguito anche ai casi di rapimento di operatori umanitari internazionali e all’esacerbarsi degli scontri armati tra esercito kenyota e milizie somale, il protocollo di sicurezza ha imposto a Cesvi la sospensione delle attività nel campo e la subordinazione del proprio intervento alle decisioni dell’agenzia delle Nazioni Unite.

All’inizio di marzo 2012, l’UNCHR ha poi disposto l’operatività di CESVI con ambulatori e cliniche mobili sul territorio di Ifo, un altro dei campi profughi più congestionati, a Mogadiscio.

Il bollettino ufficiale emesso a fine febbraio 2012 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità attesta la rilevanza dell’operato di CESVI conteggiando 1.020 visite settimanali, di cui 890 a bambini al di sotto dei 5 anni di età. Proprio a sostegno dell’infanzia sono stati creati 40 spazi di protezione in grado di assistere e dare supporto psico-sociale a più di 4.000 bambini al giorno. Campagne di sensibilizzazione sulla salute e l’igiene sono tuttora in corso per circa 40.000 persone.


 

Download





 

CESVI sUBIto PER LA POPOLAZIONE DEL PAKISTAN

Venti milioni di Pakistani sono stati colpiti nell'estate 2010 dalle alluvioni più gravi che si ricordino a memoria d'uomo. CESVI si è attivato subito per portare soccorso alle famiglie pakistante e il Gruppo UBI Banca ha messo a disposizione i suoi 1900 sportelli per raccogliere le donazioni della clientela.

 

Grazie alla generosità dei nostri clienti sono stati raccolti 30mila euro, duplicati successivamente dal contributo del Gruppo, portando così la donazione a 60mila euro.

 

I fondi raccolti saranno utilizzati per interventi volti alla

 
Emergenza Pakistan

distribuzione di cibo e acqua, di kit igienico-sanitari e di potabilizzazione dell'acqua, di utensili da cucina e attrezzi da lavoro.


 

Download




 

One Kiss, One Euro

ONE KISS ONE EURO PER L'AFRICA

In occasione del Primo Festival Internazionale della Luce di Milano, UBI Banca ha sponsorizzato l'iniziativa "One Kiss One Euro" a favore di CESVI.

Dal 6 dicembre 2009 al 10 gennaio 2010, per ogni bacio che le persone si sono date sotto il vischio dell'installazione di Paul Cocksedge in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, all'illuminarsi della cupola dell'ottagono UBI Banca ha donato un euro a Cesvi per un progetto di sicurezza alimentare per i bambini del nord Uganda.

Qui un bambino su quattro muore entro i primi cinque anni di età a causa di malattie perfettamente curabili e il 15% dei bambini soffre di malnutrizione acuta. Obiettivo di CESVI è sostenere lo sviluppo di un sistema agricolo integrato in grado di offrire cibo  


sufficiente per un'alimentazione completa e stabile, l'aumento della disponibilità di acqua, il miglioramento del sistema sanitario locale e l'accesso all'istruzione.

Il contatore ha totalizzato 52.926 baci sotto il vischio, che si sono "trasformati" in altrettanti euro per i bambini dell'Uganda.


 

Download





 

Emergenza Birmania
 

CESVI sUBIto PER LA POPOLAZIONE DELLA BIRMANIA

Nel 2008 il Gruppo con le sue Banche ha sostenuto l'intervento in aiuto della popolazione del Myanmar (ex Birmania) colpita dal ciclone Nargis stanziando un contributo iniziale di 100.000 euro per fronteggiare la prima emergenza e mettendo a disposizione i suoi 2.000 sportelli per raccogliere le donazioni della clientela. 

In aggiunta UBI Banca ha sostenuto l'iniziativa erogando un ulteriore contributo pari a quello raccolto complessivamente dalla clientela.


 

Download






 

Emergenza Bangladesh
 

CESVI sUBIto PER LA POPOLAZIONE DEL BANGLADESH

Nel 2008 abbiamo sostenuto l'intervento in aiuto della popolazione del Bangladesh colpita dal ciclone Sidr, coinvolgendo la nostra clientela in una raccolta fondi con la campagna CESVI sUBIto che ha apportato oltre 80.000 euro, raddoppiati poi dalla donazione della Banca. Le immagini della tragedia e dell'intervento di ricostruzione, raccolte sotto il titolo Amazing Bangladesh, sono state oggetto di una mostra itinerante nelle principali sedi del Gruppo e di un volume fotografico per l'Assemblea dei soci.
A conclusione dell'iniziativa, nel periodo natalizio, abbiamo dedicato a tutti i dipendenti del Gruppo un'asta benefica dei pannelli della mostra, i cui fondi sono stati devoluti al nuovo intervento CESVI sUBIto in favore della popolazione della Birmania colpita dall'uragano Nargis.


Con i fondi raccolti sono state costruite 450 case (costo unitario 292,89 euro)  e 347 servizi sanitari (costo unitario 25,93 euro). Il costo totale delle opere di ricostruzione è stato pari a 141mila euro circa e rappresenta l'85% dell'importo totale raccolto.


Download