Home page
English | 
 

| Cerca     
 

 
Investor Relations    Pillar 3

A  A  A  |    Vota   |       |  Feed rss UBIbanca  |  

 
Pagina aggiornata al 06/06/2017 14:46:48

   
 

TOOLBOX

CalendarioContatti
ComunicatiBilanci
PresentazioniArchivio
RSSAlert

 

Pillar 3

Nell'ambito dell'adozione del framework Basilea 2, al fine di rafforzare la disciplina di mercato, la Circolare n. 263 di Banca d'Italia del 27 dicembre 2006 e successivi aggiornamenti ha previsto per gli intermediari l'obbligo di pubblicazione di informazioni riguardanti la propria adeguatezza patrimoniale, l'esposizione ai rischi e le caratteristiche generali dei sistemi preposti all'identificazione, alla misurazione e alla gestione di tali rischi (c.d. Pillar 3 - Terzo Pilastro di Basilea 2). 

 

A partire dal 1° gennaio 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina prudenziale per le banche e per le imprese di investimento contenuta nel Regolamento (UE) n. 575/2013 (Capital Requirements Regulation, c.d. CRR) e nella Direttiva 2013/36/UE (Capital Requirements Directive, c.d. CRD IV), che traspongono nell’Unione Europea gli standard definiti dal Comitato di Basilea per la Vigilanza Bancaria (c.d. framework Basilea 3). A conclusione di un processo di consultazione pubblica avviato nel novembre 2013, il 17 dicembre 2013 Banca d’Italia ha pubblicato la Circolare 285 “Disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche”, che dà attuazione alla nuova disciplina comunitaria.

 

Dalla medesima data, il Pillar 3 è direttamente regolato dal CRR, Parte Otto e Parte Dieci, Titolo I, Capo 3 e dalle norme tecniche di regolamentazione o di attuazione emanate dalla Commissione Europea[1], per disciplinare:

  • i modelli uniformi per la pubblicazione delle informazioni riguardanti i fondi propri (patrimonio di vigilanza);
  • i modelli uniformi per la pubblicazione delle informazioni riguardanti i fondi propri nel periodo a decorrere dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2021;
  • gli obblighi di informativa in materia di riserve di capitale;
  • i modelli uniformi per la pubblicazione delle informazioni riguardanti gli indicatori di importanza sistemica;
  • l’informativa concernente le attività di bilancio prive di vincoli;
  • i modelli uniformi per la pubblicazione delle informazioni riguardanti la leva finanziaria (leverage ratio).

 


 

[1] Rispettivamente Regulatory Technical Standard – RTS e Implementing Technical Standard – ITS

 

 

Nella presente sezione, conformemente alla normativa, sono pubblicate le informazioni richieste.


 

Informativa al pubblico anno 2017


 

Informativa al pubblico anno 2016





 

Informativa al pubblico anno 2015





 

Informativa al pubblico anno 2014





 

Informativa al pubblico anno 2013





 

Informativa al pubblico anno 2012




 

Informativa al pubblico anno 2011


 

Informativa al pubblico anno 2010


 

Informativa al pubblico anno 2009



 

Informativa al pubblico anno 2008