Home page
English | 
 

| Cerca     
 

 
Lavoro    Formazione e carriera    Retribuzione & Benefits

A  A  A  |    Vota   |       |  Feed rss UBIbanca  |  

 
Pagina aggiornata al 13/02/2017 14:05:11

   
 

TOOLBOX

CalendarioContatti
ComunicatiBilanci
PresentazioniArchivio
RSSAlert

 

Retribuzione & Benefits

Le Politiche di remunerazione ed incentivazione del Gruppo UBI sono orientate al perseguimento delle strategie e degli obiettivi di lungo periodo, della crescita sostenibile, della capacità di mantenere livelli di patrimonializzazione adeguati ai rischi assunti, nonchè livelli di liquidità necessari a fronteggiare le attività intraprese.

 

Tra i principi cardine delle Politiche di remunerazione ed incentivazione, in coerenza con quanto il Gruppo ha adottato per la gestione e lo sviluppo delle risorse, vi sono:

 

  • l'equità, intesa come riconoscimento di pari opportunità a ciascuna risorsa, in base al possesso delle caratteristiche richieste, ai ruoli e alle responsabilità presidiate;
  • la competitività, intesa come analisi del posizionamento retributivo rispetto al benchmark di mercato;
  • la meritocrazia, che si esplica nella valorizzazione del riconoscimento del merito di ciascuno;
  • l'univocità, attraverso l'utilizzo costante e trasversale nel Gruppo di logiche e parametri coerenti;
  • la coerenza nel tempo, con riferimento ad obiettivi di medio-lungo periodo e alle politiche di gestione del rischio perseguite dal Gruppo.

 

Il Pacchetto retributivo

 

Il pacchetto retributivo del Personale è articolato in tre principali componenti: retribuzione fissa, variabile e i benefits.

 

La retribuzione fissa riconosce l'esperienza maturata, i livelli di responsabilità, le competenze richieste a copertura di ciascun ruolo. In considerazione di ciò le linee guida prevedono che la retribuzione fissa sia equilibrata tra posizioni che hanno pesi e livelli di responsabilità analoghi all'interno del Gruppo e che il valore dei compensi di una posizione sia coerente rispetto al valore delle retribuzioni di mercato per posizioni di analoga complessità, tenuto conto delle valutazioni di copertura del ruolo.

 

La retribuzione variabile è finalizzata a sostenere la capacità di generazione di valore del Gruppo e premia il raggiungimento di obiettivi, di norma quantitativi, misurabili, corretti per il rischio, correlati alla soddisfazione del cliente interno ed esterno. Essa è determinata ricorrendo a strumenti finalizzati a coinvolgere ed orientare il Personale verso le strategie aziendali e di Gruppo di medio e lungo periodo, nonché riconoscendo il valore dei contributi di squadra e individuali. I sistemi di incentivazione sono sottoposti a specifiche condizioni di attivazione a garanzia dei livelli di stabilità patrimoniale, liquidità e generazione di valore del Gruppo.

 

I Benefits, ad integrazione di quanto previsto dalla contrattazione collettiva nazionale, sono strumenti a tutela della salute e del benessere del Personale e si articolano in piani previdenziali, sanitari, assicurativi, in servizi di assistenza all’infanzia e di mensa per l’erogazione dei pasti, in attività sportive e ricreative, nonché in condizioni di miglior favore per l’accesso ai diversi prodotti e servizi offerti dalla Banca. Nell’ambito del Gruppo sono altresì previsti e regolamentati i criteri e le modalità di assegnazione di auto aziendali ad uso promiscuo e di alloggi ad uso foresteria, a supporto delle necessità di mobilità territoriale e di gestione del Personale.

 

Sistemi di incentivazione per il Top Management e i Responsabili di livello più elevato delle Funzioni di Controllo

 

Coerentemente con quanto previsto dalla normativa vigente, annualmente viene identificato il perimetro del Top Management e dei Responsabili di livello più elevato delle Funzioni di Controllo attraverso una metodologia strutturata che tiene in considerazione le posizioni organizzative in termini di responsabilità, impatti sul business e sui principali processi, i livelli gerarchici di riferimento, l’incidenza sul profilo di rischio della Banca, i livelli retributivi individuali.

 

Per tali posizioni sono definiti meccanismi orientati ad allineare gli interessi del Management con quelli dei principali Stakeholder e finalizzati a sostenere la capacità del Gruppo di generare valore, premiando il raggiungimento di obiettivi corretti per il rischio e preservando adeguati livelli di capitale e liquidità.

 

La modalità di erogazione di eventuali premi, in aderenza alle Disposizioni di Vigilanza di Banca d’Italia, avviene prevedendo che una quota rilevante del premio maturato venga differita nel tempo e sottoposta a relative condizioni di performance e una quota pari al 50% venga attribuita in strumenti finanziari con un adeguato periodo  di mantenimento (retention), al fine di allineare gli incentivi  con gli interessi di medio-lungo termine.

 

Per quanto riguarda il Personale appartenente alle Funzioni aziendali di Controllo il sistema incentivante si basa su parametri correlati alla posizione ricoperta e ai rischi presidiati, escludendo l’assegnazione di obiettivi di natura economico-finanziaria, pur applicando le medesime condizioni di attivazione del restante Personale, anche correlate a metriche di natura economica, finanziaria e/o patrimoniale.

 

Governance e Trasparenza

 

Ai fini di assicurare l’adeguatezza e la rispondenza alla normativa di riferimento delle politiche e delle prassi di remunerazione adottate ed il loro corretto funzionamento, le Politiche di remunerazione e incentivazione  sono poste al vaglio delle Funzioni di Compliance, di Risk Management, e di Audit, che operano secondo le rispettive competenze.

E’ inoltre previsto che, con periodicità almeno annuale, il Consiglio di Sorveglianza, in seno al quale è istituito un apposito Comitato per la Remunerazione, adotti e riesamini la politica di remunerazione, verificandone la corretta attuazione e definendo i sistemi di remunerazione per il Top Management e le Funzioni di Controllo, affinché siano coerenti con le disposizioni normative e con le scelte complessive della Banca in termini di assunzione dei rischi, strategie, obiettivi di lungo periodo, assetto di governo societario e dei controlli interni.

Per tutti i destinatari di sistemi incentivanti è previsto uno specifico processo di comunicazione attraverso l’utilizzo di strumenti differenziati quali Regolamenti, Circolari, utilizzo della intranet aziendale, con l’obiettivo di fornire una informativa il più possibile ampia, completa e trasparente.